TUTTI I MOTIVI PER CUI IL TUO PRIMO PROTOTIPO DOVREBBE ESSERE STAMPATO IN 3D

Hai un'idea geniale del prototto che distruggerà il mercato e ti trasformerà in un miliardario come Elon Musk o Jeff Bezos? Ma è ancora solo un'idea e sai che gli investitori odiano scommettere i loro soldi in presentazioni di PowerPoint? Hai bisogno di un prototipo? Ecco come puoi crearne uno senza spendere molto.

PROTOTIPAZIONE TRADIZIONALE

Trasformare un progetto digitale in un prototipo funzionante è un lavoro complicato. Sicuramente avrai letto tutto su Alexander Graham Bell e su come ha fatto tutto il lavoro nel suo laboratorio con un martello ed un mucchio di chiodi. Ma le invenzioni moderne sono molto più complesse di qualsiasi altra invenzione, quindi risulta molto difficile da realizzare da soli. Di conseguenza dovrai essere abile con molti strumenti di produzione come, ad esempio, le macchine CNC, che risultano anche piuttosto costose. Solitamente l'unica possibilità che puoi fare è quella di aver qualcun altro che metta insieme il prototipo per te. Ma questo è ancora più costoso ed ogni modifica o minuscolo cambiamento nel design, aggiunge un sacco di soldi al prezzo già spaventoso. Soprattutto, l'esternalizzazione del processo di prototipazione richiede mesi e comporta rischi evidenti. Devi dare la tua idea a qualcun altro prima che abbia raggiunto il mercato. Cosa succede se il tuo fornitore decide di duplicarti? Per mitigare queste sfide, la stampa 3D è stata inventata negli anni '80 come tecnologia di prototipazione rapida, che allora era ancora più costoso della prototipazione tradizionale, oggi, invece, è molto più accessibile.

PROTOTIPI STAMPATI IN 3D

Utilizzare la tua stampa 3D per fare il tuo prototipo fa risparmiare tempo e denaro. 

Iniziamo con i soldi. L'acquisto di una stampante 3D professionale può farti risparmiare tra €2.000 e €4.000. Ci sono alternative più economiche là fuori, ma mentre le stampe possono essere abbastanza comparabili, la qualità certamente non lo è. Le stampanti 3D economiche sono realizzate con parti di bassa qualità e si rompono spesso. Questo è il motivo per cui tali stampanti sono economiche. Ci devono essere alcuni compromessi. Tuttavia, €2.000 è un prezzo abbastanza basso rispetto a un venditore che ti addebiterà per fare un solo prototipo su ordinazione. Una stampante 3D, invece, può fare quei prototipi più e più volte. Quindi più modifiche apportate al nuovo prodotto, più una stampante 3D si ripaga. E la capacità di effettuare tali modifiche rapidamente senza attendere che le terzi parti le implementino è un vantaggio a sè stante.

Il breve tempo sul mercato può fare la differenza tra un successo e un fallimento totale per il tuo prodotto. La tecnologia si sviluppa ad un ritmo sbalorditivo e nuovi prodotti innovativi raggiungono il mercato ogni giorno. Pensare che nessun altro abbia pensato che la stessa cosa sarebbe stata troppo ottimistica, quindi è cosigliabile muoversi velocemente. E la stampa 3D è una delle tecnologie di prototipazione più veloci disponibili e, a parte la sua velocità. E' piuttosto difficile trovare il giusto design al primo tentativo. Probabilmente avrai bisogno di scorrere tutte le versioni fino ad ottenere il design perfetto. Con una stampante 3D puoi farlo rapidamente adattando i tuoi progetti digitali e facendoli stampare in 3D in un paio di giorni. 

VERSO IL MERCATO

Quando il prototipo è attivo e funzionante e tutto sembra funzionare correttamente, non esultare ancora, le scelte difficili sono ancora davanti a te. Hai sicuramente progettato il tuo prodotto per raggiungere un prezzo specifico. Dopo tutto, quanto può costare fare una semplice macchina per il caffè, ad esempio? Hai sicuramente sentito parlare del fatto che costruire uno smartphone di alta qualità costa qualche centinaio di dollari e che i loro prezzi al dettaglio sono molto più alti. Ma questo è dovuto al fatto che i grandi produttori come Apple o Samsung hanno economie di scala che già lavorano per loro. Possono pagare un paio di centinaia di dollari per fare un telefono perchè vendono millioni di smartphone. Se ne ordinassero 300, il costo unitario si ridurrebbe al ridicolo. Qual è il punto di un portatile dal design accattivante con un prezzo 400 volte più alto di altri portatili? Ma affronterai questo dilemma quando entrerai in trattativa con i produttori. Ti chiederanno di effettuare grandi ordini fin dall'inizio per portare il costo per unità ad un punto ragioevole. Ma cosa succede se vuoi rilasciare una serie limitata di migliaia di prodotti per sondare le acque? Per vedere se ai clienti piace realmente ciò che hai da offrire? Anche le stampanti 3D possono essere d'aiuto. L'idea è chiamata "bridge manufacturing".

Le stampanti 3D non hanno senso nella produzione di milioni di unità, ma sono la soluzione migliore quando si vogliono farne alcune centinaia. In questo modo, le stampanti 3D possono colmare il divario tra un prototipo di successo e la produzione su vasta scala. E quando si esegue la propria operazione di produzione su scala ridotta, tutta la flessibilità che le stampanti 3D portano sul tavolo è ancora lì. Quando spedisci quelle poche centinaia di prodotti ai tuoi clienti e ricevi il loro feedback, puoi implementare le modifiche al volo. Non ci sono costi aggiuntivi che vengono con il ricablaggio di una catena di montaggio tradizionale già impostata. In questo modo puoi ottenere un sacco di prove prima di scommettere in grande sul vedere realizzato il tuo prodotto in massa. Questa è probabilmente la migliore tecnica di ricerca di mercato là fuori. Saprai se le persone sono disposte a pagare per il tuo prodotto, se ne sono contenti e cosa vorranno che cambi in esso. Ciò riduce notevolmente i rischi. E il livello di rischio più basso è ciò che attrae gli investitori che saranno poi disposti a finanziare il tuo passaggio alla produzione su vasta scala. E questi sono i motivi per cui il tuo primo prototipo dovrebbe essere stampato in 3D.